Cosa c'è nella mia cucina? 7 cose che non possono mancare!

05:38



Sbirciare nelle cucine degli altri mi è sempre piaciuto tanto: c'è tutto il cuore e il movimento di una casa nelle scelte che si fanno qui, dal colore dei piatti impilati sui ripiani ai formati di pasta nella dispensa. Per questo oggi ho pensato di portarvi nella mia, di cucine, a curiosare fra gli scaffali, nei cassetti e nel frigorifero per farvi vedere cosa non manca mai.


1 - Semi, semi, semi!
Suona strano (e poco indispensabile) al numero uno, ma insieme ai sali aromatici sono la prima cosa che mi viene in mente se penso agli ingredienti che uso quando cucino. In effetti distribuisco semi di tutti i tipi nelle insalate, sulla pasta, nei dolci, in cima ai muffin salati... di lino, chia, sesamo, papavero, zucca, girasole, aggiungono sapore e fanno tanto "ricetta un po' ricercata" in mezzo secondo. Fra i sali aromatizzati i miei preferiti sono quello ai fiori, al vino rosso e alle erbe provenzali.


2 - Vino
Qui potrebbero sorgere dubbi sulla serietà delle mie risposte, ma al di là dell'ovvio e abituale utilizzo (cioè berlo), una bottiglia di vino pronta a sfumare qualsiasi risotto o pesce non manca quasi mai nel mio frigorifero!


3 - Pomodorini secchi o semi secchi
Sono un ingrediente jolly per la maggior parte delle ricette veloci che preparo durante la settimana: che siano aggiunti a un piatto di spaghetti saltati con l'aggiunta di spicchi d'aglio, peperoncino e briciole di pane tostato, o tritati e spalmati su un crostino saporito preparato in extremis per accompagnare un'insalata o una vellutata, sono irresistibili e golosi.

4 - Erbe aromatiche
Di anno in anno le piantine sul mio balcone si moltiplicano, e ogni defunta viene prontamente sostituita. Le immancabili: il rosmarino per tutte le torte salate, il basilico (almeno d'estate) per i pesti, i pomodori, i centrifugati, la salvia per il pesce bianco e i muffin, il timo limone per i cartocci al forno e la menta per cocktail, acque aromatizzate, insalate di cereali. Saltuariamente avvistati anche il basilico greco, la maggiorana, il prezzemolo (che, non si sa come, ci lascia sempre troppo in fretta).

5 - Stoffe, tessuti e tovaglioli
In cima ai miei preferiti ci sono quelli decorati di Anthropologie, ultimi arrivati questi che vedete nella foto qui sotto, che alterno a sfumature di bianco, grigio e colori pastello. Il nostro tavolo è una lastra che abbiamo fatto tagliare apposta, poggiata su due cavalletti, e mi piace molto che si veda: per questo apparecchio spesso senza tovaglia, lasciando la superficie scoperta, e uso valanghe di runner e tovagliette sovrapposte.


6 - Pane surgelato, crostini, pancarrè, piadine
I carboidrati sono il non plus ultra del salvavita, e non posso improvvisare un aperitivo senza bruschette calde con avocado schiacciato e pepe, oppure pomodori strofinati e origano. In mancanza di quello fresco, tengo sempre in freezer qualche panino o bagel surgelato, da scongelare in pochi minuti in forno caldissimo.

7 - Lime e limoni, che passione!
Succo spremuto sugli spaghetti di zucchine o nei noodles, scorza grattugiata nel risotto, non ne ho mai abbastanza! Lime+avocado+sale ai fiori+pepe è uno dei miei must di quest'estate.

Sulla tavola e sparsi in giro, sempre: taglieri di tutte le forme e materiali, dal marmo al legno alla pietra, barattoli di fiori freschi o ortensie essiccate, candele senza profumo infilate nei vasetti.
E nella vostra cucina, quali sono i "mai senza?"

You Might Also Like

0 commenti

Popular Posts

Subscribe