Back to reality.

07:00

Riattacca la spina.
Concentrati sul frigorifero da riempire, sulle lavatrici da fare, sugli appuntamenti e scadenze delle prossime settimane.
Lasciati alle spalle i piatti di pasta fresca conditi con pesto granuloso di pomodori secchi, mandorle, pistacchi, pesce.
Pensa a cosa mangerai in ufficio domani.
Allontana l'odore della terra assetata e delle lunghe distese di niente, il ricordo dei bagni lunghi abbracciata a Nina (foto 31, n.d.a.), con gli occhi che bruciavano di sale e di sole.
Prepara la borsa con il kit di sopravvivenza, fazzoletti, aspirina, portafoglio, occhiali da sole, burrocacao, acqua, mentine, agenda, il biglietto del treno ce l'hai?
Scuoti via gli ultimi granelli di sabbia dai pensieri.
Ci vuole la mente lucida per ripartire, e i giorni i cui eri concentrata solo a guardare la cartina per non perdere la strada e a scegliere il prossimo libro da leggere servivano proprio a questo.
Arrivederci Sicilia, grazie per averci riempito pancia e testa allo stesso tempo, lasciando una traccia così profonda nel cuore come solo certi viaggi riescono a fare.


You Might Also Like

3 commenti

  1. I rientri sono sempre così duri e tristi, ma ci tengono compagnia i bei ricordi dei meravigliosi posti visitati.
    Buon rientro e buona ripresa.

    RispondiElimina
  2. Jessica lo sai che ti ho seguita su IG durante tutta la tua permanenza in Sicilia :) Alcune zone che hai visitato mancano anche a me, la Sicilia è una regione molto estesa e spero di fare presto alcune delle tue tappe come Ortigia e Marzamemi. Prossima volta ti aspetto dalle mie parti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ortigia e Marzamemi sono tra i posti che ho amato di più! Ma anche Agrigento, Heraclea Minoa, Ragusa Ibla... La tua Sicilia mi ha conquistata! E prima o poi ci tornerò di certo, quindi... molto volentieri! Grazie Simona, un abbraccio!

      Elimina

Popular Posts

Subscribe