Hummus al basilico, variazioni italian way (e qualche novità)

06:00



Caro giugno,
mi porti ciliegie dolci e albicocche, giornate sempre più lunghe e tanti quasi. Una quasi collaborazione lavorativa molto stimolante, che mette insieme fornelli e parole, per cui incrocio tutte le dita che ho. Una quasi casina nuova (casina è eccessivo, diciamo duestanzeconterrazzino, che nonostante tutti i dubbi e le insicurezze che comunque molti trasferimenti comportano, sento già mia dalla prima volta in cui ci ho appoggiato i piedi dentro. Un quasi compiuto progetto di social eating nella mia città, Reggio Emilia, pronto a partire, a cui ho lavorato a lungo e che mi entusiasma moltissimo.
Sarai troppo corto caro giugno, già lo so.  Nelle giornate più impegnative ci sarà bisogno di ricette furbissime per colorare le cene con poca fatica, che rispettino l'healthy mood del periodo ma anche golose, oltre che sane.
Caro giugno, voglio festeggiarti così, con un piatto che arriva dal Medio Oriente, a base di ceci, nutriente e conviviale: si mette al centro della tavola e si mangia con il pane pita caldo (qui la ricetta) o in alternativa, la piadina a fette di noialtri. 

Io l'ho scomposto e ricostruito fino ad ottenere questa versione italianissima, togliendo la tahina (crema di sesamo) e aggiungendo l'ingrediente più atteso dell'anno qui nell'orto, il basilico.
La mia versione è senza sale aggiunto, ideale se abbinata a pomodori secchi tagliati a striscette.


HUMMUS AL BASILICO (per 4 persone)

230 g di ceci freschi (o in alternativa quelli secchi lasciati in ammollo e poi lessati)
mezzo limone spremuto
un cucchiaino di paprika dolce
20 foglie di basilico fresco
uno-due cucchiai di olio d'oliva
una manciata di pinoli
mezzo spicchio di aglio


Strofinate delicatamente i ceci tra le mani o in uno strofinaccio, per rimuovere la pellicina esterna: io la lascio perché non mi va di buttarla via, ma toglierla aiuta a rendere l'hummus più cremoso. Tritate nel mixer il basilico e l'aglio.
Aggiungete anche i ceci, l'olio, la paprika e il succo del limone e frullate fino ad ottenere una crema liscia.
In una piccola padella antiaderente fate saltare i pinoli finché non saranno coloriti, facendo attenzione a non bruciarli.
Servite tiepido o freddo a seconda dei gusti, completando con un goccino di olio, foglie di basilico e i pinoli tostati.




english version

BASIL HUMMUS, ITALIAN WAY

230 g  fresh chickpeas (garbanzo beans) rinsed and drained
half squeezed lemon
1 teaspoon of paprika
20 Leaves of fresh basil
2 tablespoons olive oil
pine nuts
half clove garlic


Place the basil leaves and the garlic in a mixer and pulse until they are finely chopped.
Add the lemon juice, the paprika, the oil and the chickpeas, then pulse several short times, until the cream is smooth.
Heat the pine nuts in a small pan. Stir them when they start to brown, then remove from the heat.
Serve cold or warm, with a little bit of olive oil, basil Leaves and th pine nuts. 



 
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Oggi pane salame domani "voglia di orto in tavola"
Voglia di orto in tavola -  #voglia di #ortointavola

You Might Also Like

10 commenti

  1. Una ottima rivisitazione direi. E per il progetto di social eating, bè, tienici informate visto che siamo vicine di città!
    A presto,
    V

    RispondiElimina
  2. Giugno è arrivato all'improvviso quest'anno! Niente maniche corte o sandali, ma ancora pioggia, vento e golfini di lana. Qui in Olanda nonostante ciò si sta bene e ti auguro in questo mese di riuscire a portare avanti tutti i tuoi sogni e progetti. :-)
    P.S. un po' d'Italia non fa mai male...ci sta bene un po' come il basilico nell'hummus :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marti, che bello leggerti! Ti seguo sai, dalle foto che metti ogni tanto... E ho visto pioggia ma anche raggi di sole! Piano piano arriva :-) Grazie per l'incoraggiamento!

      Elimina
  3. Si il basilico è decisamente l'erba aromatica più attesa anche qui da noi. Non vedo l'ora di preparare n po' di pesto con il mio basilico. Mi piace molto anche il tuo hummus, ho provato tante versioni (con le carote, con i fagioli cannellini) ma questa mi manca. un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, sai che con le carote mi ispira molto? Voglio provarlo, credo si presti bene a tanti abbinamenti. E poi arancione deve essere bellissimo! Per il pesto, sto aspettando che il basilico cresca un po', anche io non vedo l'ora... Un abbraccio a te!

      Elimina
  4. Uh, quante novità! A partire dalla veste del blog, adoro il grigio, hai fatto un bel cambiamento, mi piace questa linea elegante e semplice! :-)
    Per la quasi collaborazione incrocio le dita e anche Ulisse lo fa con le zampette (se mi dici fornelli e parole penso solo a cose belle) e per la quasi casina dobbiamo brindare perchè anche avere una sola stanza e un terrazzino significa nuovi spazi da fare propri e arredare... quindi divertimento! :D
    Prendo una baguette croccante e ci mettiamo a spalmare l'hummus verde insieme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franci... hai visto? Anche a me così piace di più, sono in una fase che tende al minimalismo... Anche se non so ancora se i cambiamenti sono definitivi... Ci sto pensando su! Prima o poi dovrò affidarmi a mani esperte che mi diano una mano magari :-P
      Quella della casina è la cosa più bella in assoluto, speriamo speriamo!! Il brindisi in terrazzino è anche meglio ;-) Buon pomeriggio e una coccolina a Ulisse!

      Elimina
  5. Goloso è dir poco! Questo giugno profuma di cambiamenti anche per me e sono contenta che ce ne siano così tanti in vista per te!! Un bacioneee

    RispondiElimina
  6. Ciao Jessica, grazie per la ricetta, ricordati di caricarla nella bacheca di Pinterest e di condividerla come indicato ^.^
    A presto!

    RispondiElimina

Popular Posts

Subscribe