12 mesi (più uno) di Scented little pleasures: ricette e luoghi del cuore

06:00

 
Visto che mi sono dimenticata di fare una torta a sei piani per festeggiare il blog che compiva un anno, e non ho neanche pensato ad un contest per offrire a più persone possibili l'occasione unica di diventare mio follower, provo a recuperare con il throwback post di oggi, per ripercorrere questi 13 mesi e ringraziare voi che capitate qui.
Scented little pleasures è nato in un dicembre confuso dal punto di vista degli obiettivi, seguendo una delle cose che facevo più volentieri in assoluto: uscire per cena e cercare posti belli, nella mia città e in altre. Questo insieme alla curiosità nel giocare con il web ha preso a braccetto il mio narcisismo, il mio amore per la lettura, per le parole pensate e accostate con delicatezza e per la buona cucina: così è nata l'idea di creare una mappa dei luoghi che amo alternati alle ricette che preparo.
Del prototipo di foodblogger ne ho appena qualche traccia, non cucino solo nei giorni in cui c’è la luce giusta per fotografare i piatti (e si vede), non preparo scenografie da rivista e scatto le foto con il cellulare, però vi assicuro che mi è anche capitato di ritrovarmi con grande disagio in balcone, con piatto e tovaglioli in una mano e iPhone nell’altra, seguendo un raggio di sole.
Mi piace molto infarinarmi le mani, impastare, sminuzzare, mescolare e ridurre la cucina alla Pollock, ma il momento che preferisco è sempre quello in cui sono seduta con la forchetta in mano.  
 
Questi sono stati i miei 12 (più uno) bellissimi mesi di scottature sulle dita, colazioni e cene fotografate.
 
Un grazie di cuore ad ognuno: a chi mangia con me, a chi mi scrive e mi consiglia posti nuovi da provare, a chi assaggia quello che cucino, a chi mi fa la predica quando uso aggettivi vuoti, a chi mi legge dal primo post e a chi si è aggregato lungo la strada.


Gennaio
 Festeggio il primo mese di blog con una torta alla menta e una piccola soddisfazione: una mia recensione su Cronache di Gusto è stata premiata con tre bottiglie di Prosecco di Valdobbiadene: ode al vino!
 
Febbraio
La ricetta del mese è quella del Maki-sushi, preparato sotto la guida di un'amica giapponese in visita in Italia, e il luogo del cuore è Oçana, uno dei miei preferiti a Barcellona. 

Marzo
 Marzo inizia con un vaso di tulipani sulla tavola e le sfogliatine al cioccolato e cannella pubblicate su The Breakfast Review, e finisce con un pranzo perfetto a Bologna, da Prima della Pioggia.
 
Aprile
 Giornate di sole tiepido ed entusiasmo facile e mi spingono ad iscrivermi ad un contest senza fine e discretamente problematico, nonostante le buone premesse iniziali.
Cucino un cake salato che è tuttora uno dei miei preferiti e scrivo di un'osteria a Montepulciano (Acquacheta) che vorrei avere dietro casa.
 
Maggio
Maggio è il mese degli aperitivi lunghissimi: per quelli homemade ci sono i crostini alla Ponticiana, per quelli pre-teatro a Milano è perfetta la pescheria I Pesciolini, che apparecchia tavolini di calici e tartare.
 
Giugno
 Il caldo mi ha fatto spegnere il forno, ma non ho smesso di cucinare: il post sul brunch della domenica è stato uno dei più cliccati dell'estate. Ho partecipato alla Foodie Geek Dinner di Modena e sono tornata a Londra per qualche giorno: due posti speciali per questo mese, uno a Londra appunto, e l'altro nella Francia occidentale, in Bretagna.  

Luglio
 Il mio primo clafoutis per una cena tra amici, un articolo per Vivi con stile sul Borough Market di Londra, uno dei ristoranti preferiti della mia città e un ricordo di viaggio nella bella Lisbona.

Agosto
 I post si diradano: rimangono solo una pannacotta alla liquirizia e un saluto prima di partire per la Grecia.
 
Settembre
  Torno dalle vacanze ricaricata di entusiasmo: sul blog c'è uno dei miei book bar preferiti di Milano e qualche idea per un party all'aperto prima del freddo.
Su Honest Cooking scrivo di un pranzo sempre a Milano, in zona Brera.

Ottobre
 Nuova grafica per il blog e la Pagina Facebook, un ottimo caffè a Bologna e biscotti all'arancia e fondente per una buona causa.

Novembre
 A novembre ho scritto di locali bellissimi: su Honest Cooking c'è un articolo con i miei posti preferiti per mangiare a Londra, nel quartiere di Soho, sul blog parlo di un'hamburgeria che ha aperto a Parma e di Al Fresco, che è nella mia top 5 del 2013 di Milano e credo rimarrà anche in quella del 2014.

Dicembre
Alle collaborazioni si aggiunge (grazie G!) quella con I LOVE ITALIAN FOOD.
Scappo due giorni a Torino a trovare un'amica, e ci ritroviamo a mangiare teneri pancakes da Pai Bikery. Firenze in giornata, poi Roma e un bistro un po' francese. La maggior parte dei post sono dedicati al Natale, e su Vivi con stile parlo di packaging e idee regalo.

Gennaio
 Gennaio inizia tra montagne isolate, polenta e funghi in una baita e ricette sprint ricche di agrumi (una dedicata ad AIRC). Festeggio due (1 e 2) ricette in inglese pubblicate su Cucchiaio d'Argento che mi ero dimenticata di condividere qui (ne seguirà presto una terza).




 

You Might Also Like

2 commenti

  1. Tantissimi auguri! :) Mi ha fatto piacere leggere come è nato il tuo bel blog, e devo dire che ripercorrere tredici mesi insieme è un ottima (e alternativa) idea di festeggiare!
    Trovarsi sul balcone, a disagio, ma solo nei primi tempi (con il tempo passa ;)) è qualcosa che conosco bene...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marti! Anche per la comprensione sul balcone... Il disagio c'è perché non abito nel deserto ah ah ah :-D un bacione

      Elimina

Popular Posts

Subscribe