21/01/15

Taglio, Milano


Buon 2015 anche qui sul blog!
Il primo post dell’anno è un indirizzo del cuore, perché ho proprio bisogno di iniziare così: con luoghi che diventano familiari in fretta, che hanno menù costruiti con leggerezza, messi insieme incastrando sandwich gourmet e piatti della tradizione, in cui si passano ore distese e si mangiano piatti buoni e goduriosi.
Luoghi anti-tristezza, originali, divertenti.
Taglio è uno di quei locali che fin dall'apertura (nel 2013) viene fotografato, poi filtrato, instagrammato e postato sui social allo sfinimento, talmente tanto che ti sembra di esserci stato anche se non ci hai ancora mai messo piede.
Forse anche per questo non l'avevo ancora provato, e stavolta devo ammettere che vorrei averlo fatto prima!
L'ho amato dal primo istante: ad accogliermi, i già noti carote-peperoni-e-mestoli sui muri, tovagliette di carta personalizzate e un menù all day long.
Che capitiate qui per colazione, pranzo o cena, troverete la porta aperta e qualcosa che fa per voi: circondati da scaffali di conserve e pacchi di pasta (sì, sono anche emporio!) potrete scegliere dolcetti e tisane, cocktails per l'aperitivo o cotolette fritte nella cucina a vista.
Meravigliosi il risotto allo zafferano con mistura croccante e pistilli e le uova alla Benedict con salmone Red King, ma il piatto che sogno ancora è proprio la cotoletta: burrosa, impanata con mandorle sfilettate e scorze di arancia, servita con patate arrostite. In pratica, mangiata quella siete a posto per un paio di mesi a calorie.
Postilla speciale per i caffè: ci si può sbizzarrire scegliendo tra  diverse miscele e preparazioni originali: V60, Aeropress, Chemex eccetera, le trovate tutte qui.
I prezzi sono medio alti, giustificati dal contesto, dalle materie prime pregiate e freschissime e dalle preparazioni al momento.

Costo: pausa pranzo con un piatto+ tap water entro i 20 euro

Via Vigevano 10, Milano

http://www.taglio.me/

Tel: 0236534294

Aperto tutti i giorni da mattina a sera, anche la domenica!





31/12/14

Vorrei solo sapere che fine fa tutto. Ciao 2014.

 
 
Bucce di mandarino odoroso a Natale passato, briciole, biscotti al burro e bollicine in frigo.
Candele alla vaniglia e cotone in casa, lucine e un divano con i cuscini spaiati che diventa un nido caldo.
Aspetto la neve, la neve arriva.
La neve scende e copre tutto, si scioglie e ha già cancellato.
Sembra di girare sempre in tondo, ma capisco che andiamo avanti quando non trovo più quel che avevo.
Tracce impercettibili, piccole scintille allo stomaco. Bisbigli, dove siete?
Ciao 2014, sei stato un anno pieno di cose che non vorrei lasciare andare.
Di notti inquiete, malinconia, confusione, tensioni, amore.
Molti pianti.
Sei stato l'anno in cui ho scoperto che tra pochi mesi diventerò per la prima volta zia, non di sangue ma di cuore.
Sei stato l'anno in cui ho cambiato indirizzo, e ho deciso di non dormire più sola.
Ho riempito trolley di maglioni, libri e ballerine, e traslocato a tappe in un piccolo appartamento al secondo piano, nascosto tra i tetti della città.
Sei stato l'anno in cui ho accettato una nuova opportunità lavorativa, che inizierà tra pochissimo e mi terrà fuori casa tutto il giorno.
Sei stato l'anno in cui ho dovuto accettare una realtà impietosa e cruda, e lasciare andare finalmente chi in realtà se ne era già andato.
Vorrei solo sapere che fine fa tutto.
Che fine fanno i ricordi, le cose che dici "questo non lo dimenticherò mai".
Che fine fanno i lividi, i dolori senza cicatrice.
Caro 2015, portati via un po' di nostalgia.




30/12/14

Idee per il cenone dell'ultimo dell'anno: menù dal primo al dolce, veloce, vegetariano e low cost!

Se per il cenone di domani sera brancolate ancora nel buio e avete bisogno di qualche spunto last minute, ecco un menù completo dall'antipasto al dolce che potete preparare per un buon numero di persone, con budget ridotto e massima resa!
Potete iniziare con tanti crostini caldi e croccanti, da tuffare in forno dieci minuti prima di servirli: questi sono con ricotta e uva arrosto.
 
 
Come primo è perfetta una vellutata densa e profumata, comoda perché si prepara in anticipo e si riscalda all'ultimo. Potete sceglierla di patate e porri, funghi e castagne, oppure di carote e zucca.
Servitela in ciotoline colorate con una bella manciata di mandorle a lamelle scaldate o dadini di pane aromatizzato. 
 
 
Secondo vegetariano e un po' fusion? Adoro l'idea di questi mini falafel di ceci cotti al forno.
Si mangiano come semplici polpette con un piatto di patatine, oppure a mò di panino dentro al pane pita, con insalata e un topping a base di yogurt greco.
Qui anche la preparazione del pane pita
 
 
Per finire in dolcezza, un grande classico: tartufini homemade a diversi gusti: cocco, cacao, pistacchio... A chi non piacciono?
Aggiungete bollicine, cari amici e un desiderio... Buon cenone a tutti!
 
 
 


24/12/14

5 belle idee per i regali last minute! Buon Natale!

Vigilia di Natale e trip da regalo last minute? 
Ho pensato di raccogliere in un post qualche idea carina per tutte le tasche dedicata ai food lover, per poter improvvisare un pensierino dell'ultimo momento che renda felice un amico. Ecco cosa regalerei io, e cosa mi piacerebbe ricevere!


Il tostapane SMEG della linea anni 50 in acciaio colorato(139 euro circa).


Il kit goloso cioccolata + marshmallows: potete prepararlo voi a casa con polveri, tag con le istruzioni e vasetto, oppure comprarne uno già fatto. 
Quello nella foto è di Deligogò



Ecocucina, il libro di ricette antispreco di Lisa Casali
Per imparare a scartare il meno possibile di ogni alimento (14,90 euro, Ed. Gribaudo).



Un porta pranzo allegro, per chi mangia spesso in ufficio (questi sono in vendita da Urban Outfitters a 12 euro circa).


Servire in ceramica ciotola - piatto da portata bianco ciotola - illustrazione di volpe - Volpe illustrata - rosso volpe - regalo di Natale - fatta per ordine

Ciotole di ceramica decorate per colorare la cucina e la tavola (queste sono di Marinski, 29 euro circa).


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...