13 mar 2015

Forse si trattava di affrontare la vita come una festa... {Pancakes alle carote con frosting}

 
Pancakes alle carote per una colazione speciale, o per quella di ogni mattina.
Per festeggiare un compleanno, ma anche un risveglio con la neve.
Cucchiai di frosting e panna, carote grattugiate, arancio intenso, vetri appannati.
Crosticina che scurisce, pigiama di cotone caldo, caffè senza zucchero nell'aria.
Grattugio le carote che si incollano ai bordi della ciotola e mescolo, mescolo, per provarci sul serio ad affrontare la vita come una festa, soprattutto nei giorni qualunque...

PANCAKES ALLE CAROTE CON FROSTING

120 g di farina
3 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di farina di cocco
2 cucchiaini di lievito vanigliato
1 tazza di latte di riso
1 noce di burro
3 carote grattugiate
noci


Per il frosting:
200 g di formaggio cremoso 
50 g di zucchero a velo
20 g di burro a temperatura ambiente
un pizzico di sale

Lavorate le carote grattugiate con lo zucchero, aggiungete il latte di riso e mescolate bene. Aggiungete anche la farina setacciata con il lievito e la farina di cocco, cercando di ottenere un composto omogeneo, denso ma senza grumi. 
Lasciate riposare e intanto preparate il frosting lavorando il formaggio cremoso con lo zucchero, il burro e il sale. 
Ungete un padellino con il burro, scaldatelo sul fuoco e versate un paio di cucchiai di impasto. Dopo un paio di minuti girate la frittellina ottenuta, lasciate cuocere un altro minuto e procedete con le altre.
Servite i pancakes caldi con il frosting e qualche gheriglio di noce sbriciolato.





02 mar 2015

Terrazzino, finalmente! Il nostro pranzo della domenica

Terrazzino, finalmente!
Ieri marzo ci ha salutati con raggi di sole che punzecchiavano la pelle, quindi abbiamo aperto una bottiglia di vino rosso, scartato il tavolino Ikea che aspettava di essere sfoggiato e inaugurato la stagione dei pranzi in balcone con un risotto ai porcini profumato alle erbe...
Vi lascio qualche foto della nostra domenica, buona settimana!
 




 



 
 


24 feb 2015

Dove mangiare a Copenhagen senza spendere una follia? Da Kalaset, quartiere Nørrebro


Buon martedì!
In queste ultime settimane la mia concentrazione si palesa a singhiozzi, sono completamente assorbita da una nuova routine, da un nuovo-quasi-semi-forse-lavoro in cui il cibo e i libri sono protagonisti assoluti. La mente è una spugna che assorbe e trattiene, immagazzina, rielabora, a volte cancella, le ore corrono velocissime e, alla fine della giornata, devo scegliere a cosa dedicare quella manciata di mezzore che mi ritrovo in mano.
Del tipo: mi preparo il pranzo per il giorno dopo oppure scrivo?
Ammetto che sì, spesso il cibo ha avuto la meglio finora, ma il blog resta il mio tempo prezioso, il mio rifugio per scrivere e condividere. 
Quindi: cucino mentre le foto si caricano, scrivo mentre lo smalto si asciuga, penso mentre stiro e così via.
Adesso, prendiamo una bella boccata d'aria e iniziamo la settimana insieme con una capatina verso nord? Nel vivace quartiere di Nørrebro, a Copenhagen, c'è un bar appena sotto il livello della strada, aperto tutto il giorno per colazioni e spuntini, che vorrei tanto avere sotto casa. Kalaset è un caffè molto informale che conquista per la sua aria retrò, così studiata eppure così naturale, per i tavolini anni '70 sul marciapiede e per i pezzi vintage e di recupero coloratissimi: zuccheriere condivise, vecchi cucchiaini, tazze e piatti di servizi diversi. Si entra, si ordina e poi si aspetta al tavolo, riconoscibile grazie ad un cucchiaio di legno verniciato e numerato che lo "identifica". Nel menù del mattino ci sono frullati, dolci, uova con funghi e verdure e pancakes, su cui vorrei aprire e subito richiudere una parentesi: in città li trovate proprio ovunque, ma questi sono veramente imperdibili. Gonfi, soffici, morbidissimi, ripieni di frutti di bosco o ricoperti di cioccolato fuso. Parentesi chiusa. Servono hamburger e sandwich a tutte le ore e aperitivi sotto sera, in più i prezzi sono più bassi della media locale, elemento nient'affatto trascurabile (circa 15 euro per un brunch con un piatto a scelta, un succo e una bevanda calda).
Altre colazioni a Copenhagen, qui e qui.

Costo: circa 100-120 corone (155-16 euro) per il brunch

Vendersgade 16

Tel. +4533330035

Facebook: https://www.facebook.com/pages/Kalaset/219486014786661?sk=wall




 

 
 


17 feb 2015

Krakow Foodie Guide - ovvero dove mangiare a Cracovia da mattina a sera

Ecco qui come promesso la mia piccola guida per accompagnarvi a scoprire il lato foodie di Cracovia, dalle 8 alle 21, tra piatti di goulash e pierogi della tradizione e cioccolate calde!
L'avevo già scritta per Bologna, vi ricordate?
ore 8 | BISTRO CHARLOTTE

La colazione da Bistro Charlotte è imperdibile: dietro la porta a vetri color menta si nasconde un locale tutto francese con grandi tavoli e un'ampia scelta di pasticceria deliziosa. Perdetevi tra pain au chocolat, croissant con marmellata di lamponi, madeleines, piccole tarts al limone, cheesecake al cioccolato bianco, yogurt con Granola e cappuccini, la vostra mattinata inizierà di certo al meglio.

Bistro Charlotte
plac Szczepanski 2
http://www.bistrocharlotte.com/



ore 10 | CUPCAKE CORNER




Tazze di caffè , cupcakes, milkshakes e gelati! Per un languorino di metà mattina questa bakery è perfetta: è una catena quindi ne troverete almento tre in città. Il gelato è preparato senza additivi aggiunti e i gusti sono da eccesso iperglicemico, ispirati ai cupcakes: red velvet, chocolate brownies, sweet carrot e così via.

Cupcake Corner bakery
ul. Michałowskiego 14

ore 13 | INTROLIGATORNIA SMAKU


In una delle vie più alternative del Kazimierz, il vecchio quartiere ebraico, si trova questo piccolo ristorante che rielabora ricette della tradizione polacca, contaminando il menù con piatti di altre nazioni: si mangiano zuppe, burger, goulash e brasati. Curato e innovativo, sono da provare i pierogi, tipici ravioli ripieni di carne e cipolla oppure salmone e spinaci, conditi con burro fuso, limone e menta.
Introligatornia Smaku
Jozefa 20


ore 17 | NOWA PROWINCJA

Nowa Prowincja è un bar storico di Cracovia, in una viuzza del centro: due salette raccolte e un piccolo soppalco arredati con tavoli e sedie in legno spesso, muri tappezzati di fotografie e memorie storiche, piccole librerie contro le pareti. Lo spazio è aperto tutto il giorno, anche a pranzo, ma l'ideale è una sosta qui per assaggiare le famose cioccolate calde cremose, una fetta di torta alle mele e un bicchiere di vino caldo, il tutto per una manciata di euro.

Nowa Prowincja
Bracka 5

https://www.facebook.com/nowaprowincja


ore 21 | PLAC NOWY 1
Per terminare al meglio la giornata, torniamo di nuovo nel cuore di Kazimierz, il quartiere dei contrasti: Plac Nowy 1 prende il nome dalla piazzetta in cui si trova, ed è un grande locale su due piani aperto a colazione, pranzo, cena e dopocena. Tante vetrate sulla piazza, arredi contemporanei, piante da interno, diverse birre e cocktail in menù e un'ampia scelta di piatti golosi sia polacchi che fusion: fanno anche la pizza! Indimenticabile il goulash ovvero lo spezzatino di manzo cotto nella birra scura e nel succo di frutti rossi, morbidissimo e saporito.

Plac Nowy 1
Plac Nowy 1

http://www.placnowy1.pl/



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...